CARLA E LA SUA BELLA….. CIAMBELLA FREEEESCAAAAA!!!!

Da quando ho deciso di condividere apertamente questo blog… per me diario a tutti gli effetti…
Perché mi permette di parlare e parlare e parlare indirettamente o anche direttamente, ma sopratutto di esprimere i miei sentimenti per chi apprezzo e voglio bene davvero e… con chi (spesso) mi scontro…
Insomma, da quando mi sono data questa opportunità, mi rendo conto che oltre ad avere l’approvazione di chi mi conosce bene, di chi mi sta’ accanto invogliandomi a continuare…
Sono complimentata da persone che mai avrei immaginato.
Vengo anche delegata alla preparazione delle loro ricette affinché apprezzi e giudichi come una vera Chef… e Pasticcera…
In realtà, oltre a sentirmi lusingata e onorata
… mi sento più una.. “CHEF..FA”…. molto, moltoooooo “PROFANONA….”
Ma ciò non esclude che io non testi la ricetta e la condivida poi su questo diario…
Sopratutto se al mio cervello scatta la molla del piacere…
Quel piacere paradisiaco che risveglia tutte le mie emozioni…

Stavolta è Carla che illumina i miei sensi…
Carla è una collega di lavoro: attenta, precisa…quasi perfetta!!
Quelle persone che da una parte apprezzo e dall’altra… “sempre da capire…”
Convinta sempre (io) che dietro alcune parate… si nascondano personalità fragilissime…
Fatte di generosi dosi di razionalità ma anche di grande AMOREEEEE…
Carla con il suo I Phone mi invia le foto della sua torta ciambella…
Osservo la torta e già mi fa gola, mi mette allegria, il suo interno è colorato di verde… Mi piace il verde.
Ma questo è un’altro discorso…
Eppoi scrive che la sua torta è fresca e sfiziosa… Quindi decido che devo provarla.

IMG-20140824-WA0000
La invito a mandarmi la ricetta… Chiedendole semmai l’approvazione a postarla su questo diario.
Carla acconsente…
Così oggi riprendo la ricetta di Carla, bramo dalla voglia di realizzarla già da tempo…

Queste le dosi e gli ingredienti:

1 yogurt magro
3 uova
200 gr di zucchero
200 ml di sciroppo di menta
150 gr di burro
400 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
100 gr di cioccolato in gocce

Per la glassa:

100 gr di cioccolato fondente oppure zucchero a velo.

Procedimento:

Carla mescola le uova con lo yogurt, poi aggiunge lo zucchero e lo sciroppo di menta.
Unisce al composto ben amalgamato il burro fuso e raffreddato e successivamente la farina e il lievito
magari setacciati e il pizzico di sale. Per finire unisce le gocce di cioccolato.
Versa il composto in uno stampo a ciambella ( presumo di dimensioni di 30 cm di diametro, vista la quantità di farina.. ), imburrato e infarinato e cuoce in forno già caldo a 180°C per 25/30 minuti.
Carla consiglia di ricoprirla con una glassa al cioccolato o semplicemente con zucchero a velo.

Cara collega quando ho cominciato a mettermi all’opera mi sono accorta all’ultimo minuto di non avere in casa lo sciroppo di menta… Così mi sono precipitata a comprarlo… peccato che il prodotto portato a casa non era il vero sciroppo di menta ma bensì una sorta di preparato alla menta molto liquido, quasi già diluito. La mia attenzione è stata distratta dalla scritta sulla bottiglia; “senza zucchero”… quindi, “il mio sciroppo…”
…ma ahimè… che non fosse quello giusto mi accorgo solo quando è stato il momento di inserirlo nel dolce.

IMG_9107

E così quel bel colore brillante della tua ciambella la mia non ha avuto la fortuna di averlo eccetto per il sapore…. Si perché invece a mangiarla la menta si sente molto bene…
Che “IDEONA” inserire lo sciroppo di menta per dare l’idea del fresco mangiandola…
…Anche se in verità contiene una “ZAVORRA” di burro che io vorrei omettere…
Carla io con il tuo permesso lo sostituisco, spero tu non me ne voglia…devo pur tutelare il mio…
….”LATO B”…

Così riprendo la ricetta di Carla e la stravolgo… mantenendo lo sciroppo di menta ( il mio annacquato e senza zucchero ) e il cioccolato fondente… Eliminando burro che sostituisco con 125 ml di olio di semi.

 

La mia ciambella è venuta così…..

IMG_9150

Ingredienti della ciambella modificata dalla sottoscritta…

300 gr di farina
250 gr di zuchero
7 uova ( a temperatura ambiente )
125 ml di acqua
125 ml di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di cremor tartaro ( 8 gr )
1 pizzico di sale
25 gr di cacao amaro
2 cucchiai di sciroppo di menta ( i miei sono diventati 250 ml, perché il mio prodotto era molto diluito )

Quindi è diventata una CHIFFON CAKE a tutti gli effetti… Non più elaborata di quella di Carla…

IMG_9106

Ho fatto così…

Separo i tuorli dagli albumi e con le fruste elettriche, monto quest’ultimi a neve ben ferma con un pizzico di sale e il cremor tartaro. Ripongo gli albumi in frigo.

IMG_9039

Ora monto i tuorli con lo zucchero, quando il composto sarà spumoso aggiungo l’acqua, l’olio, sempre mescolando.
Infine la farina e il lievito setacciati.

IMG_9040

Unisco al composto delle uova gli albumi montati a neve, molto delicatamente, dal basso verso l’alto, in modo che non si smonti.

Poi divido l’impasto in 2 parti; in una aggiungo il cacao, e nell’altro lo sciroppo di menta.

IMG_9059

Verso i composti in uno stampo a forma di ciambella…
Io uso l’apposito stampo americano, la sua particolarità oltre alla altezza, è che non deve essere ne imburrato ne infarinato e essendo provvisto di piedini, quando il dolce è cotto và lasciato raffreddare sottosopra. Questo permette al dolce di mantenere la sua altezza e sofficità e staccarsi da solo dallo stesso stampo.
Ma può essere sostituito da uno stampo normale purche’ sia un po’ alto e imburrato e infarinato.

IMG_9114

…. Alterno i composti intanto che li verso nel mio stampo, per ottenenere l’effetto magico dei due colori….almeno spero…

IMG_9065
Poi inforno a 160° C per 1 ora e 15 minuti.

Ah…. dimenticavo ho coperto la ciambella con una glassa al cioccolato che ho preparato facendo bollire 100 ml di zucchero con 60 ml di acqua poi ho unito 100 gr di cioccolato fondente. Il tempo di far sciogliere il cioccolato amalgamare bene gli ingredienti, e togliere dal fuoco, cospargo subito la glassa sulla torta raffreddata…. I cuoricini hanno consolato lo sciroppo di menta non troppo colorato…… Grazie Carla.

anigif