“UN GUSCIO DI PASTA FROLLA CON LA PRIMAVERA DENTRO….”


Un “Guscio di pasta frolla” che ricorda la primavera, si potrebbe collocare in quelle ricette che si portano a tavola dopo un fine pasto di una qualsiasi giornata splendida di sole ma non come quella di oggi, ma quelle limpidi, che ti mettono addosso una voglia felice di stare al mondo e ti fanno dimenticare i momenti  “No”, passati o non passati…Come i miei ultimi…

E sicuro ha tutte le carte in regola per essere presentata nella tavola di Pasqua.

Una semplice Pasta Frolla ripiena di ricotta freschissima e marmellata di fragole.

Delicata, raffinata con un ripieno che sembra una crema di latte unito alla marmellata di fragole, crea un connubio che risveglia i sensi… Ti riporta indietro, ti scava nei linfociti B, le cellule della memoria….. Miriadi di ricordi ti invadono…. E poi ti chiedi “ma cavoli mi ricorda qualcosa…”

Ma devo averla già assaggiata… Ma forse è la primavera? Si forse, perché mi ricorda alcuni sapori che si ritrovano solo con l’arrivo della primavera… O forse è l’aria che gira da qualche mese, mite, magari è colpa dell’inverno… Quest’anno ci ha proprio graziato…

Insomma come avrete capito la pasta frolla si scioglie in bocca assieme a questa cremina di ricotta freschissima su cui viene sovrapposta abbondante marmellata di fragole.

Ho preparato la pasta frolla con:
300 gr di farina 00
150 gr di burro
1 uovo + 2 tuorli
120 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
Formato il panetto l’ho lasciato in frigo a riposare e dal totale ho usato solo metà della pasta frolla perché lo stampo della crostata ha un diametro di cm 20.

Quindi ho imburrato e infarinato quest’ultimo e stesa la pasta frolla ho rivestito lo stampo.

Per la farcia ho versato 450 grammi di ricotta in una ciotola con 4 cucchiai di zucchero, 1 uovo leggermente sbattuto e 1 bustina di vanillina.

Amalgamo bene gli ingredienti e con la crema ottenuta riempio il guscio di pasta frolla.

Su quest’ultima cospargo con marmellata di fragole, il gusto lo potete anche sostituire con quello che più vi piace

In seguito stendo dell’altra pasta frolla per chiudere la crostata

Sigillo le estremità e cospargo la superficie con qualche cucchiaio di zucchero semolato

Inforno a 180° per 30 minuti o fino a quando la superficie non sarà dorata

Lasciata raffreddare cospargo con abbondante zucchero a velo

Gustatevi un pezzetto di questo dolce, vedrete, vi riporta indietro, magari anche a voi ricorda la primavera…

.