Crea sito

“E TUTTA QUESTA RICOTTA DOVE LA METTO???… IN UN DOLCE… OVVIO!!!!”



E sarà la ricetta che conterrà più quantità possibile di ricotta perché in frigo ne ho parcheggiato una quantità industriale.
E’ quella di pecora…
Saporitissima, comprata per preparare un pastiera.

Credo di averne ancora un chilo e duecento grammi…
Aiutoooo, ma cosa mi è venuto in mente…
Insomma mi sono lasciata prendere dalla gola….
Si adoro la ricotta la infilerei ovunque!!

Allora vi presento la torta col cuore di ricotta racchiuso in due sottili stati di pan di spagna. La torta più appariscente e facile che io conosca, ma oltre a essere facile  si prepara in un attimo, credo che come per me, terrete la ricetta tra quelle da rifare perché sopra ogni cosa è buonissima….

Da me è stata gustata diverse volte, sempre apprezzata e nel ripieno oltre alla ricotta ho provato diverse varianti, a volte gocce di cioccolato, altre volte fragole a pezzetti, altre ancora albicocche disidratate.
Stavolta mirtilli e uva sultanina hanno avuto la meglio, ammollati in precedenza in ottimo rum poi sgocciolati e in seguito tuffati nella crema di ricotta di pecora, per me una libidine già da cruda

Immagino non state più nella pelle per voler realizzare questo dolce versato alla ricotta…

Allora procuratevi per la base:
2 uova intere
150 gr di zucchero
55 ml di olio (io di girasole)
65 ml di latte
125 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci

Per il ripieno occorre:
500 gr di ricotta fresca (io di pecora)
4 uova
40 gr di maizena o fecola o semolino (io semolino)
80/90 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
uvetta o mirtilli ammollati nel rum q.b. (io entrambi)
o gocce di cioccolato
o lamponi o altra frutta.

Ho immerso uvetta e mirtilli nel rum

In seguito ho preparato la crema amalgamando gli ingredienti con le fruste elettriche, per evitare grumi.

Quindi ricotta, zucchero, uova, semolino, vanillina e il pizzico di sale. Poi ho messo da parte, poco prima di infornare unirò l’uvetta e i mirtilli che ancora si ammorbidiscono nel profumato rum.

Intanto che il forno si scalda, temperatura a 180°, imburro e infarino lo stampo, il mio è quadrato e misura 24×24 centimetri.
Ma va benissimo anche quello rotondo, però dovrà avere un diametro di 24/26 centimetri.

Quindi preparo la base, sempre con le fruste elettriche comincio a montare le 2 uova con lo zucchero.
Aggiungo l’olio mescolato al latte.

Alterno l’olio e latte alla farina setacciata con il lievito fino a completare gli ingredienti

Il composto deve essere versato come quello delle crepes, ma più denso

Ora verso metà dell’impasto base nello stampo e lo inforno per 10 minuti

Trascorsi i minuti estraggo la base dal forno.

Ora verso su quest’ultima la crema di ricotta non prima di aver sgocciolato mirtilli e uva sultanina dal rum in eccesso e amalgamati alla stessa

Versata tutta la crema sulla base livello con una spatola…

Poi la ricopro col restante impasto base, cercando di coprire tutto.

Quindi rimetto il dolce in forno e stavolta ci rimane per 40 minuti. Copro con un foglio di alluminio gli ultimi 5 minuti.
Lasciata raffreddare l’ho cosparsa con zucchero a velo…..

Credo che ne assaggereste volentieri un fettina….

Io sto facendo il bis….. Ricotta ti adorooooooooooo……