“LE GIRELLE DIVENTANO BISCOTTI???…. CHE BUONIIIIIIIIII!!!!!!”



Ebbene si, potremmo confonderli con le famose girelle…

Quelle merendine così buone che tutti abbiamo mangiato almeno una volta, io più di una….

Ma in verità queste non sono merendine ma biscotti deliziosi, preparati con pasta frolla di cui una al cacao.
Sovrapposte e arrotolate creano l’effetto delle mitiche girandole, attirando grandi e piccini…


…Da noi sopratutto i grandi, ed è inutile che vi racconti ciò che ha espresso il mio Giustiziere… Vi dico solo che sono sicura che i biscotti non vedranno un’altra alba……E sorrido mentre lo scrivo perché intanto ne sta mangiando un’altro accompagnato da un ennesimo caffè, e quando leggerà questo post, dandomi ragione, riderà a crepapelle rimpiangendo questi biscottini oramai terminati….

Preparati da tanti con diverse modifiche ma più o meno con lo stesso procedimento. Io ho semplicemente preparato le due paste frolle, le ho lasciate in frigo quasi due giorni, per mancanza di tempo il primo giorno e il secondo giorno per mancanza di voglia. Poi mi sono decisa a prepararli perché temevo per gli impasti, da troppo tempo a riposo, anche se di solito è fondamentale tenerlo in frigo almeno per una notte, per 3 motivi:
permette una migliore lavorabilità, una migliore digeribilità e lo sviluppo di aromi e profumi che si formano dopo almeno 6 ore di riposo a 4°C.

Insomma una differenza in termini di qualità, sapore e resa.
Quindi sotto questo aspetto le mie paste frolle sono a posto….

Ma veniamo al dunque cioè alla ricetta della pasta frolla di cui io rimango fedele alla mia, per le crostate, i biscotti e con l’aggiunta del cacao diventa super.
300 gr di farina 00
150 gr di burro
120 gr di zucchero
1 uovo + 2 tuorli
1 bustina di vanillina
zesta di limone grattata che io a volte sostituisco con un aroma di limone
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale.
Per la pasta frolla al cacao sostituisco 40/50 grammi di farina con 40/50 grammi cacao amaro.
Proseguo in questo modo:
1) verso la farina in una capiente ciotola e amalgamo veloce al burro freddo a pezzetti, ottenendo un composto sbriciolato.
2) A questo composto aggiungo lo zucchero e amalgamo con l’uovo  i tuorli, il sale la scorza del limone grattata o l’aroma al limone, la vanillina e il cucchiaino di lievito per dolci.
3) Formo un panetto e avvolgo in pellicola ripongo a riposare in frigo.
Naturalmente tutti i passaggi fotografati li avrete già visti più volte in questo diario, vi basterà riaprire qualche pagina inerente alla pasta frolla.
Preparati i due impasti li ho divisi entrambi in due parti, per lavorali meglio e ho ricavato due rotoli da affettare. Ho steso una parte di frolla al cacao e una di pasta frolla normale sulla carta da forno aiutandomi con un pochino di farina e il matterello.
Lo spessore di circa 3 millimetri.

Ho soprapposto le due paste frolle e ho cominciato ad arrotolarle, aiutandomi con la stessa carta da forno.

In seguito ho tagliato con coltello dalla lama liscia ed affilata i due rotoli dei biscotti a forma di girandola.

Lo spessore di ogni biscotto è di 1 centimetro.

Li ho adagiati sulla leccarda del forno ricoperta da carta da forno, distanziati tra loro, in cottura tenderanno ad allargarsi e appiattirsi.

Infine li ho  infornati a 180°C per 15 minuti, forno preriscaldato.

Lasciati raffreddare li abbiamo immediatamente assaporati……
Squisiiiiitiiiiiiiii……