IL PLUMCAKE TUFFATO IN UNA GANACHE DI CIOCCOLATO FONDENTE….

 



Questo Plumcake mi ricorda i gelati, ma sopratutto quelli alla frutta; al limone e alle fragole…Ma anche quelli al cioccolato…
Carretto_Gelati_pubblicità
Ma è il sapore che mi riporta indietro negli anni, e quando, immancabilmente e all’improvviso appariva il coloratissimo carrettino del gelatiere ambulante.
A quei tempi faceva capolinea fin sotto casa e per noi bambini era inevitabile corrergli incontro, felici…
Si è vero che ancora si intravedono, di sovente, nelle spiagge, dove ben volentieri alla sua apparizione ci si concede un gelato, magari solo per riportare indietro i ricordi, vividi, come allora …Ma tutto è mutato, i sapori, il contesto, e la felicità? Si, anche lei ha un sapore diverso… Forse nel cuore di chi, negli anni 70/75, come la sottoscritta può rivivere quel ricordo…E capire…


Ma è con questo Plumcake, col gusto di limone  di fragole e cioccolato che “vagamente” riesco a tornare indietro…

Questi gli ingredienti:
120 gr di farina
120 gr di amido di mais
200 gr di zucchero
4 uova
succo di 2 limoni non trattati e la loro scorza grattuggiata
200/250 gr di fragole
60 ml di olio di semi (io di girasole)
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la Ganache:
200 gr di cioccolato fondente
200 ml di panna fresca per dolci
20 gr di burro.

Mi armo di fruste elettriche e comincio a montare tuorli e zucchero.

Mentre gli albumi li ho precedentemente montati a neve ben ferma e tenuti da parte.

Al composto di tuorli e zucchero aggiungo farina e maizena setacciata, in seguito il lievito e la vanillina.

Amalgamo fino ad ottenere un composto omogeneo, successivamente aggiungo il succo dei limoni…

…e la loro scorza grattata.

In seguito l’olio…

E infine con una spatola aggiungo gli albumi precedentemente montati a neve, poco alla volta, mescolando dall’alto verso il basso.

Rovescio metà del composto nello stampo del plumcake, (il mio misura cm 30×11), precedentemente foderato di carta da forno e taglio su quest’ultimo metà delle fragole. Finisco di versare il restante composto e cospargo la superficie con l’altra metà di fragole tagliate a fettine.

Inforno il plumcake in forno già caldo a 180° per 1 ora, prima di estrarlo, faccio la prova stecchino.

Mentre il plumcake raffredda preparo la ganache: scaldo la panna con il burro e quando quest’ultima e quasi a bollore aggiungo il cioccolato fondente tagliato grossolanamente. Mescolo con una frusta a mano fino ad amalgamare gli ingredienti.

Posiziono il plumcake sulla grata del forno e quest’ultima sulla leccarda, sempre del forno, ricoperta di carta da forno, in modo da recuperare il cioccolato che inevitabilmente colerà dal dolce.

Quindi, quando la ganache sarà intiepidita la verso sul plumcake fino a ricoprirlo completamente

Lascio il plumcake in luogo fresco, nel mio caso sul terrazzo, ben riparato, fino a quando la ganache sarà diventata soda

Accomodato sul piatto da portata servo il dessert in tutta la sua maestosità ma sopratutto nella sua squisitissima bontà…

Gustatevi questo delizioso dolce sicuro vi manderà in estasi come la sottoscritta…

2 thoughts on “IL PLUMCAKE TUFFATO IN UNA GANACHE DI CIOCCOLATO FONDENTE….

  1. Michela, per il compleanno di mio marito non avevo tanto tempo ed allora ho pensato di utilizzare questa ricetta per fargli una sorpresa.
    Buonissima davvero! Era profumata già dall’impasto. Mi hai salvato anche questa volta. Grazie mille!
    Graziella

    • Ciao Graziella sono contenta di essere riuscita a ingolosire il tuo Lui intanto che gli festeggiavi il compleanno…A proposito Tantissimi Auguri da parte mia e Cari Abbracci a Te.
      Michi

Comments are closed.